Difficile non è partire contro il vento, ma casomai senza un saluto.

Così dice Ivano Fossati nella canzone dedicata a Lindberg. Per questo, devo ringraziarvi tutti perché con i vostri incoraggiamenti e i vostri saluti mi spingete ogni volta ad andare avanti e a fare meglio. 

Sono felice di essere partito per il mio viaggio, ma per fortuna non come diceva il mio collega Andrea Villani “senza neanche un saluto”. Non mi conosceva, ha visto i miei post su Facebook, mi ha chiesto l’amicizia virtuale e invece siamo diventati veri amici, anche se ci siamo incontrati una sola volta nella vita.  Anche questo di buono succede a volte sulla rete.

Mi ha invitato a raccontare la mia storia in una serata tra colleghi odontotecnici dove lui teneva una relazione. Nella sua presentazione mi ha dedicato le parole scritte da Ivano Fossati nella canzone Lindberg dedicata al famoso pioniere del volo. Lindy, come lo chiamavano in famiglia, uno che già da ragazzo sognava di trasvolare l’Atlantico,  a 25 anni decollò in solitaria da New York sul suo  “Spirit of St. Louis”, un piccolo aereo di ferraglia.  33 ore dopo era a Parigi, per portarsi a casa i 25000 dollari messi in palio da un imprenditore di origini francesi proprietario dell’Hotel La Fayette di NYC.

Non sono che il contabile dell’ombra di me stesso
Se mi vedete qui a volare
E’ che so staccarmi da terra e alzarmi in volo
Come voialtri stare su un piede solo.
Difficile non è partire contro il vento
Ma casomai senza un saluto.
Non sono che l’anima di un pesce con le ali
Volato via dal mare per annusare le stelle
Difficile non è nuotare contro la corrente
ma salire nel cielo e non trovarci niente.
Dal mio piccolo aereo di stelle io ne vedo
Seguo i loro segnali e mostro le mie insegne
La voglio fare tutta questa strada
Fino al punto esatto in cui si spegne
Ivano Fossati, Lindbergh

E poi di saluti ne ricevo tanti per le strade del mio paese quando mi alleno e anche i like e i commenti che ricevo sui social sono come tante pacche sulla spalla.

Grazie Andrea, il primo grande saluto è stato il tuo!  E grazie a tutti. Se io non mollo, lo devo un po’ anche a voi. 


ENGLISH VERSION

It is difficult not to go against the wind, but if anything without a greeting.

So says Ivano Fossati in song dedicated to Lindberg. For this, I thank you all, because with your encouragement and your greetings push me every time to go ahead and do better. 

I’m glad I left for my trip, but fortunately not the words of my colleague Andrea Villani ” without even a greeting.” I do not know, saw my post on Facebook, he asked the virtual friendship and instead we became true friends, even though we met only once in life. Also this good happens sometimes on the network.

He invited me to tell my story in an evening with dental colleagues where he kept a relationship. In his presentation he dedicated the words written by Ivano Fossati in the song Lindberg dedicated to the famous flight pioneer. Lindy, as they called it in the family, one who as a boy dreamed to fly across the Atlantic solo at age 25 took off from New York on his “Spirit of St. Louis”, a small plane of scrap metal. 33 hours later he was in Paris, to take home the $ 25,000 to be won by an entrepreneur of French-born owner of the Hotel La Fayette NYC.

Not the shadow of myself Accounting
If you see me here to fly
And ‘I know detach from the ground and getting up in the air
as the rest of you stand on one foot.
It is difficult not to go against the wind
But if anything without a greeting.
Not that the soul of a fish with wings
flew away from the beach to smell the stars
It is difficult not to swim against the current
but up in the sky and not find anything.
From my small plane of stars I see it
I follow their signals and show my signs
I want to do all the way
up to the exact point where you turn off
Ivano Fossati, Lindbergh

And then I get so many greetings in the streets of my country when I am training and also the likes and comments I receive on social are as many pats on the shoulder.

Thanks Andrea, the first major greeting was yours! E g hanks to all. If I do not give up, I have a little ‘to you. 

 

2 pensieri su “Difficile non è partire contro il vento, ma casomai senza un saluto.

  1. Katiuscia

    Grazie, Stefano, per la forza che trasmetti… anch’io voglio darti una pacca sulla spalla per spingerti a non mollare e a volare alto fino al tuo traguardo. Insegnando a chi di noi ha bisogno di crederci, impari tu per primo quanto importante sia perseverare. Continua così.

    1. grazie Katiuscia, io adesso sono molto motivato, e ho energie da spendere in abbondanza, ma ogni saluto commento o like mi carica ancora di più. Stai con me per tutto il percorso, fino in fondo, ci saranno i giorni difficili e allora voi sarete più importanti di me stesso.

Rispondi a stefano ghidotti Annulla risposta

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.