In evidenza

PARKINSONAUTI TEAM Insieme andiamo più lontano, Unisciti a noi.

Il PARKINSONAUTI TEAM è il nuovo ambizioso e fantastico sogno che vogliamo realizzare nel 2021.  Trasformarlo in realtà è un altro viaggio entusiasmante, che abbiamo intrapreso insieme agli amici che già ne fanno parte.

Samantha Vizentin, Antonella Brunacci, Katia Bessi, Carmela Arancio, Anna Amitrano, Cecilia Ferrari, Grazia Pastori, Roberto Russo, Marco Ramelli, Daniele Bortoli, Carlo Negri, Alberto Acciaro, Simone Baldi, Giuseppe Scaglioso, Stefano Rossi, Angelo Gualtieri, Edgardo Vietti, Roberto Sgobazzi, Stefano Ruaro, Roberto Ripani, Alberto Rinaldi, Guido Molinari, Filippo Mion, Alfonso Merosini, Gianni Cantarelli, Carlo Calcagni, Dario Bravin.

Tutto è iniziato quasi per gioco, quando nel 2017 ho avuto la diagnosi del Parkinson, ho da deciso che dovevo essere io a difendere il mio corpo dall’attacco della malattia.

In che modo?

Praticando ancora più sport di quello che avevo sempre fatto in tutta la mia vita. Il mondo dello sport si è dimostrato subito molto generoso con me, in pochi mesi, ho capito che quello che mi stava capitando poteva essere un’opportunità sia per me, che per gli amici Parkinsonauti, che giorno dopo giorno mi contattavano per chiedere informazioni e partecipare alle nostre attività. 

Cosi è nata Parkinson & Sport, un associazione di promozione sociale non a scopo di lucro, fondata nel Novembre 2018 dall’attuale presidente Stefano Ghidotti, 59 anni Triathleta con la malattia di Parkinson dal 2017, che ad oggi conta quasi 300 soci, con lo scopo di:


Testimoniare

l’importanza dell’attività fisica per contrastare i sintomi della malattia di Parkinson. 

Con l’allenamento le fibre muscolari diventano più elastiche, flessibili e resistenti, migliorando agilità, equilibrio e scioltezza dei movimenti.

Correre e fare sport, stimola la produzione di Neurotrasmettitori, come le Endorfine, la Serotonina e la Dopamina, che combattono la depressione, l’ansia e riducono lo stress aumentando il benessere. 

Questi effetti, positivi per chiunque, sono provvidenziali per i malati di parkinson, che soffrono di difficoltà di movimento e tendenza alla depressione. 

L’attività fisica col suo effetto Neuroprotettivo e neurostimolatore, aiuta a tenere i sintomi sotto controllo e rallenta il decorso della malattia.

Promuovere

presso la comunità di persone colpite dalla malattia di Parkinson, che a tuttora in Italia sono stimate nell’ordine di 4/500.000, tra cui tanti giovani tra 30 e i 50 anni, la partecipazione ad attività ludico, sportive, agonistiche, legate al movimento e allo sport.

Aggregare

sportivi agonisti in una squadra multisport, IL PARKINSONAUTI TEAM, favorirne la partecipazione a manifestazioni nazionali ed internazionali, di triathlon, duathlon, running, bike e nuoto con i colori dell’associazione.

Organizzare

eventi ludico sportivi agonistici e no, dedicati a persone con il Parkinson ed anche ad altre eventuali malattie neurodegenerative simili o disabilità motorie.

Rappresentare

durante queste gare, con il nostro stand, PARKINSONTRIATHLON la nostra presenza.

Comunicare

raccontando le nostre attività per coinvolgere nuovi amici, stimolando l’emulazione attraverso l’esempio, attraverso il nostro blog e i nostri canali social.

Pagina facebook Parkinson Sport, Account Instagram Parkinson_Sport, canale Youtube Parkinson Sport


Nel 2018 e nel 2019 ho partecipato a vari triathlon sprint e olimpici e coinvolto altri sportivi Parkinsonauti a partecipare ad altre manifestazioni sportive.

Tra queste, grazie alle risorse raccolte e messe a disposizione dall’Associazione Parkinson&Sport, la “Maratona di New York” corsa con Alfonso Ruocco e Edoardo Leotta, anche loro Parkinsonauti, la “12 ore Cycling Marathon” nell’autodromo d Monza, con una squadra mista di pazienti e caregivers.

Ho inoltre preso parte  all’attraversamento dello Stretto di Messina a nuoto con 4 amiche Parkinsonaute Ferrari Cecilia, Emanuela Olivieri, Marina Agrillo e la compianta Marisa Sivo

In questi anni Abbiamo creato i presupposti, ora è il momento, nasce il:

“PARKINSONAUTI TEAM” 

Una squadra multisport con i colori dell’associazione Parkinson&Sport i cui atleti parteciperanno a gare di triathlon, paratriathlon, granfondo in bicicletta, maratone, traversate a nuoto, per affermare sempre più forte che lo sport fa bene a tutti.

Nel mese di agosto del 2022 rappresenteremo l’Italia alla 2° edizione dei Parkinson Games, manifestazione internazionale che si svolgerà ad Eindhoven in Olanda.

Ci siamo già candidati per ospitarle nel 2023 in Italia.

In movimento verso la cura

Siamo la scintilla di un movimento che coinvolge tanti amici con la malattia di Parkinson, che  stanno ritrovando le motivazioni per uscire tutti i giorni a camminare, correre, nuotare o fare una pedalata. 

Perché muoversi fa bene a tutti, ma è necessario per chi, come noi, è colpito da una malattia neurodegenerativa per la quale per ora non esiste una cura. 

LA NOSTRA VISION È: AVREMO LA CURA!

LA MISSION È: ACCOMPAGNARE A QUEL MOMENTO, PIÙ AMICI POSSIBILE,  MANTENENDOCI IN FORMA  ATTRAVERSO IL MOVIMENTO E LO SPORT.

Paratriathlon e Paralimpiadi

È partito il progetto con l’ente preposto, per far attribuire agli atleti con Parkinson, la categoria che permetta loro di partecipare a manifestazioni di Paratriathlon nazionali ed internazionali. Con l’obiettivo di ottenere l’accesso a tutti gli sport Paralimpici per il futuro. Il sogno è di dare la possibilità ad un atleta del PARKINSONAUTI TEAM di rappresentarci tutti qualificandosi per le Paralimpiadi.

Unisciti a noi!

Desideri farne parte?

Hai la malattia di Parkinson?

Sei già uno sportivo agonista o ti stai allenando per diventarlo?

Inviaci una mail all’indirizzo: info@parkinsonsport.com 

Raccontaci quando e come hai avuto la diagnosi, come stai affrontando la malattia anche grazie allo sport, la tua storia sportiva e i tuoi prossimi obiettivi agonistico sportivi.

Decidi ora di non rimandare oltre e UNISCITI a noi per TRASFORMARE LA SFIGA IN SFIDA e continuare a vivere appieno la tua vita.

È il nostro motto dal primo giorno,  lo grideremo ancora più forte per ogni nuovo amico, che come te entra a far parte della squadra.