In evidenza

World Parkinson Day Italy.

Un’idea che viene da molto lontano, dall’amico Giulio Maldacea, presidente del Comitato Italiano Associazioni Parkinson. Ed è nata dopo il successo di due iniziative nate dalle associazioni che presiediamo: la “Bike riding for Parkinson Italy 2020” una fantastica avventura in bicicletta dello scorso settembre che ha portato 10 Parkinsonauti da Pavia a Roma e di Wikiparky.TV la piattaforma di telemedicina nata durante il lockdown, che ha permesso di raggiungere e aiutare nelle loro case migliaia di famiglie con Parkinson. Parlando con Giulio abbiamo capito che coinvolgere in nuove attività i giovani pazienti, allargare le collaborazioni e i confini dà ottimi risultati cosi abbiamo stabilito gli obiettivi su cui lavorare da li in avanti.

Cosi è nata l’idea di organizzare l’edizione ltaliana del World Parkinson Day, la giornata mondiale del Parkinson, promossa in tutto il mondo. In questo momento storico che vede tutto il mondo combattere un unico grande nemico, può essere una buona occasione per unire le forze e allargare il raggio d’azione, avviando nuove collaborazioni e progetti internazionali, consapevoli di essere all’alba di grandi cambiamenti.

Il World Parkinson’s Day si celebra il giorno 11 aprile. L’associazione Parkinson&Sport e il Comitato Italiano Associazioni Parkinson uniscono le forze per Movement to the Cure, un evento pensato per arricchire con visioni e orizzonti innovativi il dibattito internazionale sul Parkinson, sugli strumenti per affrontarlo e sulle possibilità di cura. 

Sport e comunicazione

Questi sono i due temi che faranno da filo conduttore nelle due ore di diretta ospitate da Well Tv (canale 231 del digitale terrestre 810 satellitare in tutta europa) – e in live streaming sulle piattaforme digitali delle due associazioni – condotte da me insieme a Francesca Mori, con la traduzione simultanea di  Manola Savoldi – e arricchite dalle testimonianze offerte dagli interventi degli ospiti in studio e collegati dal mondo.

Lo sport per superare i limiti

Lo sport e l’attività motoria giocano un ruolo fondamentale nel contrasto ai sintomi della malattia di Parkinson: migliorano l’equilibrio del corpo, la flessibilità e la scioltezza dei movimenti, ma soprattutto portano benefici evidenti alla mente, aumentando la consapevolezza di sé e delle proprie capacità, riducendo lo stress e stimolando il buon umore.

Fare sport ci stimola a misurarci con noi stessi e con i nostri limiti. Per chi ogni giorno deve fare i conti con il Parkinson l’attività motoria è un fedele alleato per rallentare il decorso della malattia. Ne parleremo con neurologi, ricercatori, fisiatri e sportivi che incroceranno esperienze e pareri nella prima parte della trasmissione. Nel prosieguo della trasmissione, saranno presentati i progetti che Parkinson&Sport e il Comitato Italiano Associazioni Parkinson hanno messo in programma per il prossimo biennio.

La comunicazione digitale come opportunità

Questo anno di pandemia ci sta insegnando a reagire, a trovare modi semplici e veloci per restare vicini. Tutti, anche i meno esperti, si sono abituati all’utilizzo degli strumenti telematici e online. Quello che in prima battuta appariva, specialmente per i più anziani, come un problema si è trasformato oggi nell’opportunità di comunicare con estrema facilità, in ogni luogo e in ogni momento.

La seconda parte di Movement to the cure si soffermerà proprio su questi aspetti, evidenziando le potenzialità del digitale e le possibilità che ci offre nella cura e nell’assistenza ai malati di Parkinson e ai loro caregivers.

Una nuova immagine del Parkinson

La forza delle immagini è, nell’era dei social e della tecnologia, una risorsa potentissima che possiamo utilizzare a nostro favore per generare, nell’immaginario delle persone, una nuova figura che si accenda nella mente quando viene nominata la malattia di Parkinson. 

Una persona giovane, che fa sport e vive con gioia tutti i momenti della sua vita nonostante la malattia. Che si muove fiduciosa verso il suo futuro, impegnandosi per mantenere il suo corpo al meglio della forma fisica, attraverso una stile di vita sano e vitale, consapevole che questo gli permetterà di godere dei benefici della cura appena sarà disponibile.

In anteprima mondiale, il docufilm “NON CI FERMERAI”

Nell’ultima parte del programma, interamente tradotto in simultanea in lingua inglese, presenteremo il docufilm realizzato dagli amici di Bike TV, durante il viaggio attraverso paesaggi italiani tra i più spettacolari al mondo, sulla via Francigena tra Lombardia, Emilia, Toscana e Lazio. Rivivremo le fatiche e le emozioni di un esperienza indimenticabile che ci ha cambiato la vita.

Hashtag ufficiali dell’Evento: #worldparkinsonday2021 #movementtothecure

Scopri di più,clicca https://bit.ly/WorldParkinsondayItaly