In evidenza

2021. UN ANNO DA DIMENTICARE O DA RICORDARE?

Un altro anno è passato.

Il 2021 doveva essere l’anno di uscita dal covid. E invece, siamo alle prese con la quarta ondata. Ora che è finito vorremmo dimenticarlo più in fretta possibile.

Ma per noi è stato un altro anno di importanti iniziative targate Parkinson&Sport.

Abbiamo raggiunto grandi traguardi individuali e di squadra. Siamo cresciuti come gruppo, ci sentiamo sempre più forti e insieme siamo pronti ad affrontare nuove sfide, siamo divenuti un vero Team.

I sogni si avverano

Un altro sogno si è avverato, il PARKINSONAUTI TEAM ora è una realtà. Possiamo contare su atleti che partecipano a manifestazioni di Endurance in tutte le specialità, triathlon, nuoto, bicicletta e corsa.

Attività sportiva costante

L’attività sportiva, come potete leggere nella prima e seconda parte dell’ articolo che ho pubblicato a febbraio dello scorso anno, è fondamentale per rallentare l’avanzare dei sintomi della malattia di Parkinson.

Altrettanto importante è la programmazione della preparazione fisica. Fare sport costantemente, insieme all’assunzione dei farmaci prescritti dal nostro neurologo, è la miglior terapia che possiamo mettere in atto.

Obiettivi ben formati

Porsi degli obiettivi chiari e ambiziosi a lungo termine, è il il modo migliore per motivarci e rimanere determinati e costanti, per uscire ad allenarci tutto l’anno, in tutte le condizioni climatiche, anche le più avverse.

Per fare sport ogni giorno, se non vogliamo incappare in qualche infortunio, che ci farebbe più male che bene, è necessario un approccio da atleti, per questo noi nel 2021 abbiamo lavorato così.

La preparazione dei programmi sportivi

L’attività è iniziata presto: nel mese di febbraio, quando ancora non avevamo nessuna certezza su come sarebbe stata la stagione sportiva agonistica, con l’emergenza Covid in atto, ci siamo trovati a Palazzolo sull’Oglio, nella palestra “AS2O – ANIMA SPORTIVA ALLO STATO PURO”, in oltre 20 PARKINSONAUTI.

Qui il nostro coach Alberto Schivardi ci ha sottoposto ad un test di valutazione funzionale, per definire una base di partenza necessaria a stilare per ognuno un programma di preparazione, dedicato e specifico rispetto agli obiettivi individuali e di gruppo.

Nello stesso weekend, anche il Dott. Ferrigno Luigi, Biologo Nutrizionista, ci ha visitato per preparare per ognuno un programma alimentare dedicato.

Triathlon e Paratriathlon

All’inizio di questa bellissima avventura ero solo sulla linea di partenza delle gare di triathlon, quest’anno abbiamo partecipato in 3 alla 1°tappa del circuito “IPS ITALIAN PARATRIATHLON SERIES PARATRIATHLON” organizzato dalla FITRI e in 4 alla 3° tappa, quella di Civitanova.

La rappresentativa del Parkinsonauti Team ora si è allargata, oltre a me ci sono stati i debutti dei nuovi triathleti Marco Ramelli e Angelo Gualtieri e il ritorno alle gare di Stefano Ruaro.

La stagione del triathlon ci ha visto presenti al DEEJAYTRI, puoi leggere qui il racconto della gara, alla 1° Edizione del “Triathlon sprint città di Crema, Trofeo Piero Bernasconi”, al “Triathlon sprint città di Brescia”, all’Ironman 70.3 di Cervia, puoi leggere qui il racconto della preparazione e qui quello della gara, al “Triathlon sprint Trio Series” di Desenzano del Garda e al “Mondello Cup Triathlon Sprint” di Palermo.

Bike riding for Parkinson Italy 2021

L’iniziativa sportiva più importante dell’anno è stata anche quest’anno il viaggio dei 25 PARKINSONAUTI IN BICICLETTA, la seconda tappa del progetto “BIKE RIDING FOR PARKINSON” che ci ha visto attraversare l’Italia da est a ovest sulla Ciclovia Vento da TORINO a VENEZIA. (clicca sui titoli in azzurro per leggere i 3 articoli che raccontano del nostro viaggio)

Le traversate a nuoto

A settembre, i Parkinsonauti, Mariagrazia Pastori, Cecilia Ferrari, Angelo Gualtieri e Donato Vaira, insieme ad un nutrito gruppo di altri pazienti Parkinson, hanno partecipato alla 3° edizione della “Swim for Parkinson” la traversata dello stretto di Messina a nuoto.

Un esperienza fantastica, organizzata da Cecilia Ferrari in collaborazione con Limpe Dismov, a cui ho avuto la fortuna di prendere parte nell’edizione del 2019.

La corsa

Anche la squadra dei runners quest’anno ha avuto un atleta impegnato in gara. Stefano Rossi ha preso parte, portandole brillantemente a termine, a ben 3 Mezze Maratone: Cremona, Riva del Garda e Milano.

Altri Parkinsonauti si stanno preparando per essere pronti, nel 2022 a scendere in campo anche in questa specialità.

Il finale di stagione in bicicletta

La prima partecipazione ad una Granfondo in bicicletta della storia del PARKINSONAUTI TEAM, è stato anche l’ultimo appuntamento di squadra di quest’anno.

Il 2 Ottobre, io e altri 3 Parkinsonauti, con 5 amici abbiamo preso parte alla “Granfondo Tre Valli Varesine”, puoi trovare qui il racconto del weekend.

World Parkinson Day

Oltre all’attività sportiva quest’anno ci siamo impegnati molto anche nell’attività associativa. Nei primi mesi dell’anno abbiamo lavorato alla realizzazione del “WORLD PARKINSON DAY”.

Un evento che abbiamo trasmesso in Tv sul canale 810 del bouquet di Sky e in diretta online su facebook e youtube.

Due ore di programma, interamente tradotto anche in lingua inglese, con interviste di neurologi, personaggi del mondo associativo e dello sport, con cui abbiamo trattato argomenti riguardanti l’importanza dell’attività sportiva per combattere i sintomi del Parkinson.

Di come la tecnologia, attraverso le piattaforme di videoconferenza, ci ha permesso anche durante il Lockdown, di entrare nelle case delle famiglie con Parkinson, per fornire un servizio di teleriabilitazione domiciliare.

Delle iniziative di alcune delle più importanti Associazioni sul territorio nazionale.

Alla fine delle interviste era andato in onda il docufilm “NON CI FERMERAI” che racconta della “Bike riding for Parkinson Italy 2020”

Incontriamoci per Condividere

Nel weekend del 21-22 Novembre abbiamo organizzato un incontro in Franciacorta, presso la cooperativa Clarabella di Cortefranca in provincia di Brescia.

Nella giornata di sabato, insieme a circa 50 persone tra Parkinsonauti nuovi ed esperti, con i loro familiari, ci siamo confrontati sulle esperienze sportive ed associative del 2021, e gettato uno sguardo sugli obiettivi futuri.

Attività motoria e sport

È intervenuto il Dr. Alberto Schivardi, triathleta ed Ironman, laureato in Scienze Motorie, che è anche il nostro preparatore atletico dall’inizio della nostra storia.

Nella sua presentazione ha ribadito l’importanza dell’attività motoria e dello sport, definendo chiaramente la differenza tra le due. A seguire durante la mattinata, nella mia presentazione, abbiamo ripercorso la nostra storia, i momenti più importanti dell’anno passato insieme, e iniziato a preparare i programmi del prossimo.

Il cerchio della condivisione

La giornata è proseguita, dopo un pranzo conviviale, con il “Cerchio della Condivisione”. Un lavoro molto emozionante, durato l’intero pomeriggio, curato dal Creative Strategist e nostro amico Maurilio Brini, che ci ha permesso di conoscerci ancora meglio, e di creare nuove sinergie per andare verso le nuove sfide più uniti e forti.

La sera, durante la squisita cena, in una sala riservata esclusivamente alla nostra “Family”, abbiamo continuato i racconti delle nostre storie.Il weekend è terminato la domenica mattina sulle rive del lago d’Iseo, con una sana camminata per qualcuno, una corsa per altri, e uno spuntino all’aperto sul lungolago di Sarnico.

Il meglio deve ancora venire

Spinti da questa consapevolezza, ci avviamo ad iniziare un nuovo anno, ancora più denso di entusiasmanti appuntamenti da vivere insieme.

Continuiamo a muoverci per TRASFORMARE LA SFIGA IN SFIDA, accettarla è il nostro modo per tenere il focus acceso su ciò che da PARKINSONAUTI possiamo fare ogni giorno.

L’urlo che ci guida verso il giorno in cui AVREMO LA CURA, è sempre quello: “NON CI FERMERAI”!

Unisciti a noi, INSIEME andremo molto PIÙ FORTE e PIÙ LONTANO.